Servizio privato di Fisiatria    

A proposito di...

Infiltrazioni articolari

Tecarterapia

Laser terapia

Ultrasuonoterapia

Elettroterapia

Infiltrazioni articolari

Terapia manuale

 


 

Indicazioni

 


Il trattamento infiltrativo locale è indicato sia nei processi infiammatori acuti (con dolore e limitazione funzionale) specie quando abbia fallito il trattamento farmacologico e/o fisioterapico tradizionale, sia in patologie degenerative delle articolazioni non in fase algica (con l'utilizzo di farmaci condroprotettori).

Le più frequenti patologie d'utilizzo sono dunque:
- artrosi
- artriti (non infettive)
- tendiniti, peritendiniti e tenosinoviti
- borsiti
- fasciti
- fibrositi-fibromialgie
- sindromi radicolari

 

 

Farmaci


Inizialmente solo i cortisonici furono utilizzati nelle infiltrazioni articolari. Allo stato attuale anche altri farmaci vengono impiegati per determinate patologie o nei pazienti in cui l'uso dei cortisonici è controindicato. Ricordiamo quindi tra i farmaci utilizzati per infiltrazione:


- cortisonici
- acido ialuronico
- farmaci omotossicologici (omeopatici)

 

 

Metodica


La buona riuscita dell'infiltrazione presuppone, oltre alla perfetta conoscenza dell'anatomia articolare, il corretto posizionamento del paziente e la ricerca della miglior tranquillità possibile del paziente, possibile solo dopo una corretta e completa informazione riguardo a ciò che si sta per fare.

Una volta posizionato l'ago all'interno dell'articolazione, prima di iniettare il farmaco, và aspirato il liquido articolare infiammatorio quando presente.

L'articolazione và poi mantenuta a riposo per almeno 24 ore.

Pur non essendoci un preciso schemo posologico (dose e frequenza di somministrazione) che è in realtà dettato dall'esperienza personale, nella maggior parte dei casi si usa un totale di tre infiltrazioni a frequenza settimanale (o maggiore se è un farmaco omeopatico).

La terapia infiltrativa articolare e periarticolare ha acquistato sempre più, negli ultimi anni, importanza nel trattamento di malattie osteo-muscolari.
Notevole è il numero di pazienti che si avvalgono di questa metodica e vari sono anche i farmaci utilizzati - con indicazioni ed  aspettative differenti.

La corretta esecuzione di una infiltrazione richiede una perfetta conoscenza dell'anatomia (osteo-articolare, peri-articolare e dei tessuti molli) associata ad una buona manualità, propria di uno specialista che con frequenza esegue tali metodiche.

 

last update: 3 febbraio 2010